Corsa-O: Al Botteghino i giovani incalzano

Una splendida giornata di sole primaverile ha accolto gli orientisti e famiglie arrivati domenica 17 marzo 2019 sui Colli Berici. In Comune di Lonigo la seconda prova del Tour Vicentino, gara provinciale di primo livello e prima tappa dell’ottava edizione del Beric-O Tour. La località Botteghino Risorto ha visto un centinaio di concorrenti sfidarsi sui percorsi di diversa difficoltà (Bianco, Giallo, Rosso, Nero) predisposti per l’Arces OK dal tecnico Tommaso Bari nel nuovo impianto sportivo della mappa di Botteghino Sud predisposta per l’occasione.

Grande partecipazione di famiglie e sportivi provenienti non solo dalla provincia ma anche dalle vicine Verona, Padova, Treviso e Trento. Accessibile alle famiglie il primo approccio alla disciplina con un percorso ludico di 2 km lungo i sentieri per raggiungere le lanterne bianco/arancioni tra boschetti, campi coltivati e filari di viti. Gran divertimento per i bambini e soddisfazione per tutti sapersi orientare lungo la strada assaporando i primi profumi ed i colori dei colli in fiore a contatto con la natura.

Più serrata ed accesa la competizione tra sportivi ed agonisti di specialità nei percorsi colore più impegnativi. In campo femminile nel percorso giallo Brandolese Claudia Erebus Or. si impone di un minuto sulla trentina Abram Annamaria. Terza la giovane altopianese Cortese Serena dell’Asiago7Comuni SOK per pochi secondi. Fuori dal podio per poco la giovane di casa Alzetta Andrea. Vittoria invece per Ilaria Vescovi di Asiago nel percorso Rosso femminile davanti a Lazzarin Sandra Arces OK e la compagna di squadra Gloria Cortese Asiago7Comuni SOK. Nel percorso Nero vittoria in solitaria per la specialista provinciale Sibiglia Katiuscia Erebus Or. In campo maschile senza sorprese il percorso giallo con la vittoria di Bortoliero Renato Erebus Or. mentre nel Rosso maschile netta affermazione di Bedin Alessandro PWT Italia su Vicariotto Pierdomenico Arces OK e Pozza Francesco Vicenza Or. Tra i professionisti del percorso nero Trevigiani e Padovani hanno la meglio su Patrik Sartori Asiago7Comuni SOK che non riesce ad arrivare a podio per 27 secondi dopo più di un’ora di gara molto combattuta tra scelte tecniche non scontate e cambi di direzione che hanno reso molto sfidante il percorso di 8, 73 km sforzo.

Premiazioni come sempre molto festose quelle di Arces OK prima del meritato pranzo al Botteghino Risorto che ci proietta già alla prossima tappa del 31 marzo a Crosara di Barbarano Mossano.

Pagina classifiche complete